LINK ALTRI COMITATI E SITI ISTITUZIONALI
 
News
14/05/2016
La ViPo Trento vince il Campionato Giovanissimi Elite superando per 1 - 0 il Trento nella gara di spareggio.

Mattarello, sabato 14 maggio 2016

 


TRENTO – VIPO TRENTO 0-1

 

RETI: 17’ pt Agostini (V)

TRENTO: Quarella, Pontalti, Panizza, Pauletto, Gjeka, Comai, Battisti, Bouzriba (15’ st Cologna), Marzullo (11’ st Stelmi), Celfeza, Dapor (31’ st Calovi). All. Semenzato

VIPO TRENTO: Bonvecchio, Agostini, Sadri, Fronza, Biasioli, Orlandi, Bonenti (35’ st Sperotto), Castelli, Orlando, Giovannini, Ravelli (12’ st Marasca). All. Coratella

ARBITRO: Meco di Trento

 

 

La Vipo Trento di mister Coratella si aggiudica per uno a zero un intensissimo spareggio contro il Trento e conquista il titolo nella categoria Giovanissimi Elite di fronte ad un folto pubblico. La rete che decide il derby arriva a metà primo tempo e porta la firma di Agostini, abile nel battere l’incolpevole Quarella con un sinistro preciso sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’avvio è favorevole alla Vipo che si rende pericolosa già al terzo grazie all’ottimo Orlando che entra in area con uno slalom e calcia con il mancino impegnando l’attento portiere gialloblu. Il numero uno del Trento è di nuovo protagonista al quarto d’ora quando vola e devia il tiro ben piazzato di Castelli, ma due minuti più tardi non può nulla sulla conclusione di Agostini che appena dentro l’area sfrutta alla perfezione la sponda aerea del compagno e sblocca il risultato. L’undici di Semenzato prova a reagire e nel finale di frazione solo un intervento prodigioso di Bonvecchio evita il pareggio: corner dalla sinistra, doppio tentativo in mischia e strepitoso riflesso del portiere su Panizza. Il secondo tempo si apre con la Vipo in avanti, ma Orlando dopo essersi liberato splendidamente spara sull’esterno della rete da posizione defilata. Il Trento vuole alzare il baricentro e aumentare la spinta e al 6’ dopo uno scambio sulla fascia Pontalti salta l’uomo e lascia partire un traversone insidioso sventato dalla difesa avversaria. Nel giro di sessanta secondi è tuttavia la Vipo a sfiorare il raddoppio con Orlando che prima si libera in dribbling e in diagonale chiama Quarella alla respinta, poi con un cross basso invita all’inserimento di Bonenti che in scivolata anticipa il marcatore ma non sorprende il portiere. Al 16’ altra ripartenza celeste-amaranto con Sadri che con un tocco supera Quarella, costringendo la difesa ad una chiusura in extremis. Poco più tardi il capitano degli aquilotti Comai tenta di scuotere i suoi con un destro dalla distanza sul quale per poco non arriva il piede di Celfeza. A dieci dal termine Bonenti può chiudere il match, ma stringe troppo il sinistro e manda a lato. Negli ultimi minuti i gialloblu cercano di organizzare un assalto, ma la Vipo si difende in modo impeccabile. Al 32’ il neo entrato Cologna non impatta al meglio di testa e in pieno recupero Gjeka di potenza cerca senza esito la soluzione da lontano. Sono gli ultimi sussulti, poi inizia la festa della Vipo. 

 

Dopo il triplice fischio i vincitori sono stati premiati dal consigliere, coordinatore SGS, dott. Giorgio Barbacovi che ha consegnato le medaglie e la coppa.   

 

 

 

 

 

 
 

FOTO GALLERY