LINK ALTRI COMITATI E SITI ISTITUZIONALI
 
News
28/11/2016
COPPA ITALIA CALCIO A 5 SERIE C1: Futsal Rovereto e Olympia Rovereto in finale


TRENTO – La Finale della Coppa Italia di Serie C1 sarà un derby tra Futsal Rovereto e Olympia Rovereto. La formazione di Samuele Mancino si è imposta per 7-2 sui bolzanini del Mosaico, mentre la squadra di Filippo Sordo ha superato in un match tiratissimo il Sacco San Giorgio grazie alla rete di Elsid Bakaj.   

 

FUTSAL ROVERETO – MOSAICO 7-2 (Scivittaro, Giordani, Caruso, Scivittaro, Caruso, Caruso, Granello – Crepaldi, Crepaldi)

OLYMPIA ROVERETO – SACCO SAN GIORGIO 1-0 (Bakaj)

 

In finale: Futsal Rovereto e Olympia Rovereto.

 

FUTSAL ROVERETO

1 Nevano, 3 Meringolo, 4 Brunelli, 5 Giordani, 6 Jatro, 7 Granello, 8 Mancino, 9 Caruso, 10 Scivittaro, 11 Giacomolli, 12 Marighetto. All. Mancino

 

MOSAICO

1 Cavalli, 2 Senhaji, 5 Nardon, 6 Scarsetti, 7 Crepaldi, 8 Di Muccio, 9 Bighi, 12 Albertino, 13 Perri, 14 Pirillo. All. Allegri

 

OLYMPIA ROVERETO

1 Perottoni, 3 Stedile, 4 Andreolli, 6 Marisa, 7 Zanini, 8 Pedrini, 9 Travaglia, 10 Bakaj, 11 Lovisi, 12 Tita, 13 Sartori, 14 Bazzanella. All. Sordo

 

SACCO SAN GIORGIO

1 Ceschini, 2 Parisi, 3 Ceschini, 5 Peroni, 6 Setti, 7 Boscherini, 8 Cumer, 9 Stoffella, 10 Vaccari, 11 Rocco, 12 Togni, 13 Raffaelli. All. Gerola.

 

Arbitri della gara Futsal Rovereto – Mosaico: Sig. Tallabaci e Sig. Frisanco di Trento

Arbitri della gara Olympia Rovereto – Sacco San Giorgio: Sig. Bonapace e Sig. Debertol di Bolzano




Nella prima sfida parte forte il Mosaico con Senhaji che già dopo pochi secondi accelera e cerca l’assist vincente, ma Giordani intercetta. Poco dopo tacco del capitano Matteo Crepaldi per Perri, chiuso dall’uscita tempestiva del portiere. È il preludio al gol firmato da Crepaldi: Marighetto tocca, ma non basta ad evitare il vantaggio. La reazione del Futsal Rovereto è affidata ai piedi dell’esperto e talentuoso Caruso che tenta lo spunto personale e appoggia poi a Giordani che centra la traversa. Granello scambia con Scivittaro che conclude a lato, ma è proprio lo stesso numero 10 a pareggiare due minuti più tardi: tocco sotto di Caruso a scavalcare la difesa, la sfera viene allungata dagli avversari ma Scivittaro è abile nel girare in rete da posizione defilata. Passa qualche secondo e Caruso sulla destra punta l’uomo e calcia verso Albertino che copre bene il primo palo. Sul fronte opposto punizione di Di Muccio respinta dal portiere che si ripete su un altro tentativo dello stesso numero 8 del Mosaico. Prima dell’intervallo Granello con la suola serve Brunelli a cui si oppone Albertino, poi arriva la rete di Giordani che ribalta il risultato: tiro di Mancino ribattuto del portiere, ma Giordani insacca per il momentaneo 2-1.

La ripresa si apre con la conclusione di controbalzo di Perri dopo tredici secondi. Il Mosaico insiste con Crepaldi che riceve spalle alla porta, si gira ed impegna l’attento Marighetto. Al 9’ è però il Futsal Rovereto a colpire con Caruso: perfetto lancio per il numero nove che controlla di petto, evita il portiere e sigla il terzo gol. Il Mosaico non si arrende e al 13’ Scarsetti ci prova con il sinistro senza esito. Al quarto d’ora Pirillo mette in mezzo una palla invitante che Bighi non riesce a deviare in rete per questione centimetri. I roveretani sfiorano però il quarto gol con una ripartenza di Granello e con uno scambio tra il medesimo Granello e Scivittaro, sul quale il portiere è reattivo. A dieci minuti dal termine mister Allegri opta per Scarsetti portiere di movimento per capovolgere le sorti del match, ma la mossa non sortisce gli effetti sperati perché Scivittaro ne approfitta subito conquistando palla e tirando dalla distanza: palo-gol e 4-1. Pochi secondi dopo è Caruso a segnare a porta sguarnita, con l’argentino che replica portando il punteggio sul 6-1, nonostante la scivolata disperata del portiere avversario. Il Mosaico accorcia con l’orgoglio grazie a Crepaldi che finalizza dopo un bel triangolo con Pirillo, ma Granello in contropiede chiude i conti con il definitivo 7-2.



Grande intensità e risultato in bilico fino alla fine nell’incontro tra Olympia Rovereto e Sacco San Giorgio. Ritmo alto in avvio: Boscherini ci prova dopo 30 secondi, i rossoblù rispondono con Zanini che manda di poco a lato. Un minuto più tardi tocco di Stoffella sulla conclusione di Cumer e palla che termina fuori di un soffio. Al 10’ punizione alta di Peroni, mentre sul versante opposto del campo sono Lovisi e Zanini a rendersi pericolosi. Insiste l’Olympia con una splendida combinazione tra Bakaj e Bazzanella, con assist per Lovisi che non trova la porta. Al 13’ la pressione dei ragazzi di Sordo viene premiata: spunto di Bakaj, tentativo di Zanini respinto da un avversario e lo stesso Bakaj sulla ribattuta mette la palla sotto la traversa per il gol dell’uno a zero. Il Sacco replica con un sinistro di Raffaelli, ma è la squadra del presidente Festini sfiorare più volte il raddoppio. Al 14’ Bazzanella in dribbling evita due avversari e appoggia a Marisa che scheggia il palo, poi negli ultimi minuti il numero 14 va ancora vicino alla rete prima con una conclusione mancina, poi in scivolata su assist di Lovisi. A meno di sessanta secondi dal riposo ottima percussione di Travaglia e fantastica respinta di Ceschini sul tiro di Bakaj.

Nel secondo tempo il destro a incrociare di Lovisi manca il bersaglio, ma poco più tardi è proprio il numero 11 dell’Olympia a dover intervenire nella propria area per anticipare Rocco, servito da Boscherini e ben appostato sul secondo palo. Al 10’ grande giocata sull’asse Bakaj-Marisa-Travaglia, ma il Sacco si salva e quattro minuti più tardi è Rocco a costringere Perettoni ad una parata incredibile. Al 21’ la formazione di Gerola perde Cumer per espulsione, ma Setti e compagni ci credono e al 22’ Marisa deve opporsi due volte ai tentativi di Rocco. Poco dopo la semi-girata di Setti non ha fortuna. L’Olympia sulle ripartenze avrebbe tuttavia varie occasioni per chiudere la partita, in particolare con Bakaj servito prima da Bazzanella, poi da Travaglia. Il numero uno del Sacco è ottimo, tiene vive le speranze dei suoi e all’ultimo assalto arriva la chance per il pari: Boscherini da destra mette al centro per Stoffella che calcia di prima intenzione e manda alto. Finisce 1-0 fra gli applausi del pubblico del Sanbapolis.


La Finale si disputerà il 19 dicembre p.v.



FOTO GALLERY
Olympia Rovereto Futsal Rovereto Mosaico Sacco San Giorgio Futsal Olympia Rovereto - Sacco San Giorgio (Final Four - Calcio a 5)