LINK ALTRI COMITATI E SITI ISTITUZIONALI
 
News
04/12/2018
FINAL FOUR COPPA ITALIA CALCIO A 5 – SERIE C1

Sarà una finale tutta altoatesina quella che si disputerà il 17 dicembre a Bolzano: a contendersi la Coppa Italia di serie C1 saranno infatti Polisportiva Pineta e Bolzano Piani.

A Besenello i biancoverdi guidati da Giuliani hanno battuto un’ottima Olympia Rovereto ai rigori, mentre nell’altra semifinale Moufakir e compagni si sono imposti di misura contro un Brentonico che ci ha creduto fino all’ultimo secondo, con il palo che ha negato il pari a Samuel Cappelletti proprio allo scadere.


POLISPORTIVA PINETA – OLYMPIA ROVERETO 5-3 d.c.r. (3-3 nei tempi regolentari)

RETI: 8’ 14” pt Zamboni (P), 32” st e 12’ 59” st Degasperi (P), 5’ 45” st e 9’ 25” st Fratacci (O), 12’ 39” st Granello (O)

POLISPORTIVA PINETA: 21 Passadore, 2 Guarda L., 7 Zubba, 8 Degasperi, 9 Leveghi, 10 Pizzardi, 11 Iachemet, 14 Ralleanu, 17 Zamboni, 23 Dallabona, 44 Candioli, 72 Guarda M. All. Giuliani

OLYMPIA ROVERETO: 1 Perottoni, 2 Zanini G., 3 Stedile, 4 Zanini A., 5 Calabrò, 6 Cristel M., 7 Fratacci, 8 Marisa, 12 Tita, 13 Granello, 19 Fasanelli, 22 Scalet All. CristelM.

ARBITRO: Civettini di Arco-Riva e Levati di Trento (Cronometro: Bushi di Trento)

 

 

BRENTONICO – BOLZANO PIANI 1-2

 

RETI: 10’ 52” pt aut. Cappelletti (BR), 11’ 51” pt Mazzurana (BR), 4’ 27” st Patuzzi (BP)

BRENTONICO: 1 Beltrami, 2 Raffaelli, 3 Aiardi, 4 Perenzoni, 5 Zeni D., 6 Cappelletti, 7 Mazzurana, 8 Zeni S., 9 Bianchi, 10 Gazzini, 11 Rabini 12 Manfredi. All. Passerini

BOLZANO PIANI: 1 Haque, 2 Mato Kramer, 3 Sartori, 4 Stassi, 5 Akkari, 6 Patuzzi, 7 Moufakir, 8 Haddad, 9 Stellato, 10 Bajdar, 11 Bajrami, 12 Tosoni. All. Armani

ARBITRO: Bontadi e Mehilli di Trento (Cronometro: Parisi di Rovereto)


BESENELLO – L’Olympia Rovereto domina la gara, crea moltissime occasioni, ma alla fine deve arrendersi ad una Polisportiva Pineta, abile nel sfruttare al meglio le occasioni avute e a difendersi con ordine e compattezza. La squadra di Massimo Cristel parte subito forte, Scalet ruba palla e cerca il colpo verso l’angolino mandando fuori di poco. Poco dopo è Marisa a rendersi pericoloso, ma sono gli altoatesini a passare in vantaggio: lungo rinvio di Passadore che pesca con incredibile precisione Zamboni che con un colpo di testa all’indietro scavalca Perottoni. I roveretani combinano bene e impegnano più volte Passadore, che al 16’ si supera sul tiro di Calabrò che si era liberato in grande stile. Al 18’ Perottoni salva su Zamboni innescato in verticale da Pizzardi, poi, prima dell’intervallo, è la traversa a dire di no agli attacchi delle “pantere”. Dopo il riposo il Pineta colpisce in modo fulmineo, con Degasperi che anticipa l’avversario e infila il portiere, approfittando di un errore in disimpegno. L’Olympia Rovereto non si arrende: Scalet calcia a lato di un soffio e due minuti più tardi Passadore in tuffo devia il tentativo di Granello. I biancoverdi sono bravi nel limitare gli spazi, evitando di concedere varchi per facili conclusioni, ma al 6’ Frattacci accorcia le distanze dopo aver scambiato con Scalet. Passa una manciata di secondi e Zamboni e Zubba sfiorano il terzo gol per gli altoatesini. Sono però sempre i roveretani a fare la partita e a premere con insistenza: Fratacci sigla la doppietta ristabilendo il pari e Granello completa la rimonta rientrando bene sul destro e fulminando il portiere. Nemmeno un giro di lancette e Degasperi sfodera un tiro al volo da applausi che finisce all’incrocio: 3-3. Le emozioni non sono finite, perché l’Olympia Rovereto centra un palo clamoroso con Scalet da distanza ravvicinata e va in più occasioni vicinissima alla rete della vittoria. Il punteggio tuttavia non cambia e diventano decisivi i rigori: la Polisportiva Pineta è impeccabile e fa due su due, mentre Calabrò (palo) e Granello (parata) sbagliano.   

Incontro in bilico fino all’ultimo anche quello tra Brentonico e Bolzano Piani. La formazione di Armani prova a far valere la grande qualità dei suoi, ma i ragazzi di Passerini riescono a mettere più volte i brividi a Tosoni. Al 6’ Simone Zeni vince un contrasto con caparbietà, tenta di evitare il portiere e mette a lato in precario equilibrio e un minuto più tardi Tosoni deve opporsi a Mazzurana. Sull’altro lato del campo è Bajdar a sfiorare il palo dopo un dribbling secco, mentre poco dopo il portiere bolzanino è nuovamente protagonista respingendo di piede sul diagonale di Daniele Zeni. Una sfortunata autorete di Cappelletti sulla conclusione del talentuoso Moufakir sblocca il risultato al 11’, ma Mazzurana ristabilisce rapidamente la parità sfruttando un errore di Tosoni e insaccando a porta sguarnita dopo una bella finta. Il palo ferma Gazzini al 16’, ma al 17’ il numero uno dei brentegani Beltrami è miracoloso con un incredibile doppio intervento in pochi secondi che nega il raddoppio al Bolzano Piani. La ripresa si apre con una buona chance per Rabini che d’esterno non inquadra il bersaglio e al 5’ Patuzzi ben appostato sul secondo palo mette in rete dopo lo spunto di Moufakir. La sfida rimane aperta e lo stesso Moufakir deve salvare di testa sul tiro di Mazzurana. Nel finale il Brentonico ci crede, ma Bianchi non trasforma un tiro libero. Beltrami esce tempestivamente su Sartori e tiene vive le speranze dei suoi e sull’ultimissimo assalto Cappelletti colpisce il palo.

Termina con il successo del Bolzano Piani che raggiunge così in finale la Polisportiva Pineta.

FOTO GALLERY
olympia rovereto pol. pineta bolzanopiani brentonico