LINK ALTRI COMITATI E SITI ISTITUZIONALI
 
News
16/05/2019
COPPA PROVINCIA SECONDA CATEGORIA: BERNARD TRASCINA IL FASSA AL SUCCESSO
Un eurogol di Simone Rizzardi illude il Predaia che viene raggiunto all'ultimo assalto dalla bandiera fassana Manuel Bernard che pareggia di testa in pieno recupero. Si va ai rigori, dove il Fassa fa cinque su cinque, mentre i nonesi sbagliano l'ultimo.

FASSA – PREDAIA 1-1 (6-5 d.c.r.)

RETI: 11’ st Rizzardi S. (P), 48’ st Bernard (F)
FASSA: Colusso, Bernard, Lorenz D., Toma (29’ st Cincelli), Deflorian Gio., Trottner, Lorenz M. (49’ st Debertol), Rasom S., Riz (17’ st Ruggiero), Rasom L. (14’ st Cigolla), Deluca. All. Chelodi
PREDAIA: Lucchi, Zucal (23’ st Recla), Girardi, Sicher, Gervasi, Bertagnolli, Rizzardi S. (30’ st Depaoli), Pancheri, Normanni (19’ st Biada), Rizzardi L., Iob (17’ st Gottardi). All. Pedergnana
ARBITRO: Zeni di Trento (D’Alterio e Gasperini di Trento)
RIGORI: Debertol (F) gol, Sicher (P) gol, Rasom S. (F) gol, Bertagnolli (P) gol, Ruggiero (F) gol, Biada (P) gol, Colusso (F) gol, Pancheri (P) gol, Bernard (F) gol, Rizzardi L. (P) alto


La "bandiera" Manuel Bernard regala la Coppa al Fassa, che fa così doppietta dopo la promozione ottenuta domenica e beffa il Predaia, raggiunto proprio in extremis e poi sconfitto ai rigori. Fassa più propositivo già in avvio e la prima vera occasione capita sui piedi di Riz che con il mancino calcia alto. Il Predaia si affaccia in avanti al quarto d'ora: una punizione dalla distanza viene deviata e favorisce Iob che ci crede e in scivolata si fionda sulla sfera, senza però centrare lo specchio. Al 19' spunto di Deluca che converge e calcia, il giovane Lucchi blocca sicuro. Spingono i ragazzi di Chelodi che, dopo un'azione insistita, sfiorano il vantaggio con Deluca che si crea lo spazio nello stretto e cerca l'angolo lontano, spedendo a lato di poco. I nonesi rispondono con Gervasi che sugli sviluppi di una palla inattiva prova la conclusione, ma senza fortuna. Nuovamente pericolosi i fassani al 36': sventagliata a innescare Riz che taglia il campo da sinistra a destra e lascia partire un tiro potente che passa non lontano dal palo. Prima del riposo Matteo Lorenz allarga per Toma, traversone che scavalca il portiere, sbuca Deluca che mette fuori. La ripresa si apre con un cross di Bernard per il colpo di testa a lato di Matteo Lorenz. Al 6' grossa chance fassana: sponda aerea per Riz che da buonissima posizione si vede negare la rete dal riflesso di Lucchi. Cento secondi e un rinvio perfetto di Colusso viene sfruttato da Riz che si invola e viene steso al limite: punizione inevitabile, Deluca supera la barriera ma la sfera esce di un soffio. Serve una grande giocata per schiodare il punteggio dalla zero a zero e ci pensa allora Simone Rizzardi che dal versante di destra si inventa un tiro strepitoso che si infila all'incrocio. Il gol incassato è un colpo durissimo per il Fassa che si smarrisce e fatica a rendersi pericoloso, se escludiamo un assolo di Matteo Lorenz. Nel finale Colusso tiene vive le speranze opponendosi a Depaoli, autore di un incredibile percussione. L'intervento è determinante, perché in pieno recupero Bernard in uno degli ultimi assalti svetta e incorna nell'angolino. Ai rigori segnano tutti, fino all'errore di Leonardo Rizzardi che fa gioire il Fassa.

A fine gara il Presidente del CPA Trento Ettore Pellizzari, assieme al Vice Presidente Vicario Paolo Guaraldo, ha premiato le due compagini, complimentandosi per la partita e per la direzioni di gara.