LINK ALTRI COMITATI E SITI ISTITUZIONALI
 
Notizie Flash
17/04/2012
ALLA CORNACCI DI TESERO LA COPPA PROVINCIA DI CALCIO A 5 DI C2
LA CORNACCI DI TESERO SI E' AGGIUDICATA LA COPPA PROVINCIA DI CALCIO A 5 DI C2.

MERCATONE UNO - CORNACCI 2-7
RETI: 14' pt, 15' st, 16' st e 28' st Coratella (C), 30' pt e 19' st Ventura (C), 23' st e 25' st Vitale (M), 24' st Montagna (C).
MERCATONE UNO: Bevilacqua, Marinchel, Reverdito Bove, Traini, Profaizer, Stafa, Sicari, Cusumano, Scivittaro, Milo, Vitale, Dematté. All. Bertaso.
CORNACCI: Chelodi, Ventura, Lunardi, Trettel, Vanzo, Coratella, Delladio W., Varesco, Delladio E., Crestanello, Montagna, Delvai. All. Cristel.
ARBITRI: Illotto e Girardi di Trento. NOTE: oltre 150 spettatori; falli: Mercatone Uno pt 1, st 1; Cornacci pt 2, st 4.
BORGO VALSUGNA - Trascinata in campo da un super Coratella (ex Barletta in serie B) in campo e da un tifo galvanizzante sugli spalti, la Cornacci di Tesero iscrive per la prima volta nell'albo d'oro il suo nome nella Coppa Provincia di C2 dopo averla sfiorata due anni fa quando fu superata solo ai supplementari dal Real Rovereto.
È una gara equilibrata per un tempo e mezzo quella ospitata dal bellissimo impianto borghigiano che s'avvia dopo il doveroso minuto di raccoglimento per ricordare lo sfortunato Piermario Morosini dove il silenzio assoluto fa accapponare la pelle.
Più manovriera la formazione fiemmese e Mercatone Uno che s'affida soprattutto alle virtù calcistiche di qualche singolo tanto da impegnare Chelodi prima con Vitale e poi con Scivittaro.
La partita decolla dopo il 10' con un palo di Lunardi dalla distanza. Al 13' un appoggio difensivo in chiusura di Vitale viene valutato come retropassaggio e sugli sviluppi della punizione Coratella trova la girata vincente.
La reazione del team di S.Michele all'Adige è immediata, ma il colpo di tacco di Stafa viene fermato dal palo. Dopo un paio di contropiedi fiemmesi pericolosi è ancora il palo a dire di no al Mercatone Uno su una conclusione di Traini che si frantuma sull'incrocio alla sinistra di Chelodi.
Poco prima del riposo Ventura trova l'autostrada libera sulla fascia destra e con un rasoterra preciso fredda Bevilacqua. In avvio di ripresa si attende la reazione del Mercatone Uno ma è sempre Coratella a fare il bello e cattivo tempo impegnando in due occasioni il portiere avversario.
Poi prima un assist di Traini da una parte e poi uno di Trettel dall'altra non trovano compagni sul secondo palo, così a cavallo di metà ripresa è ancora il team di Cristel a piazzare l'uno/due probabilmente decisivo. È sempre Coratella il protagonista prima ricevendo da Varesco e poi in azione solitaria a superare Bevilacqua dalla sinistra.
Il Mercatone Uno accusa il colpo e rischia ancora: Ventura al 18' trova il salvataggio di Profaizer sulla linea, ma poco dopo beffa il portiere avversario sul primo palo.
Un diagonale di Vitale regala un sorriso al Mercatone Uno che si spegne però nel giro di pochi secondi visto che un contropiede orchestrato da Crestanello e Montagna porta quest'ultimo alla sesta rete della Cornacci. Prima dello scadere c'è il tempo di vedere un gol per parte con Vitale che segna su punizione la doppietta personale e l'imprendibile Coratella che invece fa poker dopo uno scambio con Varesco.
La coppa consegnata dal presidente provinciale Pellizzari e dal responsabile regionale del calcio a cinque Marco Rinaldi sigilla la bellissima serata in terra valsuganotta dove la regia logistica dell'Us Borgo e la coreografia dei tifosi in tribuna hanno promosso la scelta di questo impianto come sede della finale.




Si ringrazia per la perfetta organizzazione e per la squisita ospitalità l'U.S. Borgo, il suo Presidente e particolarmente il Dirigente Moser che ha coordinato ogni aspetto logistico e gestionale della serata.
Nelle fotografie dall'alto in basso:
1) La consegna della Coppa al Capitano Montagna della Cornacci;
2) I calciatori della Cornacci felici dopo la conquista della Coppa;
3) la squadra della Mercatone Uno degna finalista di Coppa.