LINK ALTRI COMITATI E SITI ISTITUZIONALI
 
News
18/06/2022
Grande interesse per l'approfondimento di oggi dedicato al rapporto fra calcio e territori alpini
Non ha deluso le attese il seminario dedicato al ruolo giocato dal calcio nei territori alpini, organizzato da Piazza Viva e dal Comitato trentino della Figc nella cornice del Torneo Eusalp, che si sta svolgendo in questi giorni sui campi di calcio giudicariesi. L’approfondimento, che si è svolto questa mattina nella sede della Comunità delle Giudicarie a Tione, ha messo sotto i riflettori tanti temi di stretta attualità per chi ha a cuore la salute delle nuove generazioni e la qualità della vita nelle vallate di montagna, dove praticare alcuni sport è più difficile che nei grandi centri abitati.Il compito di moderare il dibattito è stato affidato alla presidentessa del Coni trentino Paola Mora, che ha fornito un filo conduttore agli spunti più importanti emersi dai vari interventi, in coerenza con il tema della giornata. Il primo è stato quello del presidente della Figc trentina Stefano Grassi, che ha ricordato il ruolo fondamentale svolto oggi dallo sport nella maturazione dei giovani e quello svolto dalle società sportive, la cui attività consente di portare avanti un percorso di crescita non solo sportiva ma anche umana, una mission educativa che si affianca con pari dignità a quella svolta dalla scuola e dalle famiglie e che contribuisce a trasmettere valori importanti. Grassi ha poi snocciolato i numeri che descrivono oggi il movimento calcistico trentino, ovvero i 9.200 tesserati e le oltre duecento partite dei campionati giovanili disputate ogni fine settimana, parlando di una incoraggiante ripresa dopo i due anni segnati dal Covid-19.La moderatrice ha poi dato la parola a Valentina Boschetto Doorly, collegata in video conferenza, esperta di marketing del turismo e dell’ospitalità, con competenze che in passato ha messo al servizio di grandi gruppi alberghieri, multinazionali, consorzi territoriali e dell’Unione Europea. Il suo contributo alle analisi suggerite dal seminario di oggi, intitolato «Il ruolo del calcio giovanile nelle comunità dell’arco alpino», ha preso le mosse dalla considerazione che il corpo umano si è evoluto per 300.000 anni per muoversi nella natura e che la pronunciata sedentarietà e virtualizzazione della vita che oggi conduciamo, i più giovani in particolare, mina il benessere e la salute della popolazione, il 74% della quale oltretutto vive nelle città. È necessario dunque incentivare l’attività fisica e lo sport, così come tornare ad avere contatti diretti con le persone. Le aree alpine, ha spiegato, esercitano un’attrattività sempre maggiore, proprio perché sono in grado di offrire mille diverse opportunità per muoversi in mezzo alla natura e rigenerare l’organismo.Molto interesse ha accompagnato anche l’intervento del giornalista Rai Stefano Bizzotto, il quale ha citato i casi esemplari di alcuni calciatori che si sono fatti strada ad alto livello partendo dai territori e dalle discipline di montagna, come il centrocampista tedesco Bastian Schweinsteiger, che da giovane sugli sci batteva un asso come Neureuther, o il difensore Lorenzo De Silvestri, che primeggiava nello sci di fondo. Esempi che legano il grande calcio ai territori alpini sono anche i recenti successi del Südtirol, promosso in serie B e dotatosi di un centro sportivo all’avanguardia.Hanno chiuso i lavori Stefano Trapletti, collegatosi in streaming con la sala tionese per ricordare ai ragazzi cos’è l’Eusalp, del cui youth council lui fa parte, e l’assessore all'artigianato, commercio, promozione, sport e turismo della Pat Roberto Failoni, che ha evidenziato gli investimenti compiuti dall’amministrazione provinciale nell’ambito degli impianti sportivi e il ruolo importante giocato dai grandi eventi nel promuovere le destinazioni turistiche trentine, rivolgendo un ultimo pensiero alle difficoltà che ancora permangono, per gli studenti agonisti, nel conciliare sport e studio all’interno degli istituti scolastici trentini.Nel pomeriggio la parola tornerà ai campi di gioco, sui quali sono in programma l’ultima giornata del torneo under-20 femminile, grande novità del Torneo Eusalp 2022, e la penultima di quello maschile under-16, che regalerà gli accoppiamenti delle finali di domani mattina.
FOTO GALLERY